motori di ricerca

«

»

Lug 17

Stampa Articolo

INTERVISTA A SUNANDAR AGUS–INTERVIEW WITH SUNANDAR AGUS

INTERVISTA A SUNANDAR AGUS

Conosciamo Sunandar, eclettico e stupendo artista, sceglie  come mezzo espressivo il  nuovo minimalismo e mantiene pur utilizzando pochissimi colori e tratti una forza espressiva sorprendente, ti arriva diritto al cuore il suo messaggio di pace e unione universale

Sunandar, parlaci di te

Vivo in un piccolo villaggio intorno a Gede Mountain ( una grande montagna nella zona ovest di Jave) nel Cugenang-distretto di Cianjur. Sono a circa 125 km da Jakarta a sud, in Indonesia.

A che età hai capito che saresti diventato un artista?

Ho imparato arte all’età di dieci anni, quando ero alle elementari.

La mia passione ed entusiasmo per l’arte è cresciuta naturalmente senza sapere esattamente ciò che stava realmente accadendo. Ho solo seguito la voce del mio cuore. All’età di vent’anni, ho deciso autonomamente di essere un artista studiando arte intensamente in modo più avanzato da artisti di alto livello e dai libri di arte e da molte altre fonti.
Nel 1978 sono andato a Amsterdam-Olanda e sono rimasto lì fino al 1979, in particolare per studiare l’arte moderna.

Come  definisci la tua arte?

La mia arte è la riflessione del viaggio della mia vita, come la manifestazione delle mie esperienze psicologiche. Aumenta insieme alla consapevolezza sulle mie risposte verso ogni oggetto, considerati come oggetti estetici, e il valore di questi per la mia vita.

Quali valori, pensieri, emozioni vuoi trasmettere?

Quello che voglio trasmettere nelle mie opere d’arte è la mia percezione circa l’arte stessa, tra cui il concetto di bellezza. Per me, l’arte è un bisogno psicologico di vita. E ‘dovrebbe essere il portatore di gioia, felicità e libertà.

Parlaci delle tue esperienze artistiche

Sono  un artista da più di quaranta anni, quindi ho un sacco di esperienze artistiche nella mia carriera. Ho cominciato dall’essere un artista naturalista, impressionista, cubista, e artista espressionista, ora come un artista divulgatore del nuovo minimalismo dal 1997.

Dove il valore dell’arte va più verso l’effetto emotivo e intellettuale che verso l’ effetto ottico come comunemente succede nelle arti decorative. La necessità dell’ ingegno emotivo in questa arte è un fattore predominante. Nel quale (minimalismo) l’artista ha bisogno di più sensibilità di più effetto emotivo rispetto alla forma e ai colori.

Qual è la tua filosofia di vita?

Parlare della mia filosofia di vita è come parlare della mia filosofia dell’ arte, perché l’arte è la mia vita. Non è facile  da spiegare in uno spazio limitato come questo. Così, la Forma d’Arte, è il veicolo della mia consapevolezza spirituale e intellettuale di persona, come essere umano, come uomo, come artista, come un essere sociale, e come membro dell’universo.
Così mi sforzo sempre di rendere la vita un’esistenza tranquilla e bella.

Hai dei progetti in corso?

Il mio progetto attuale è di considerare l’ Arte come sistema di socializzazione della vita. Come sappiamo, il progetto dell’ Arte è quello di armonizzare l’intero significato o una componente della vita che sia mentale o materiale questa diventa la sinfonia della vita, che è insita in ogni singola cosa e serve per riempire proporzionalmente di valore il sistema estetico, sia che si tratti di tela o dello spazio.

Il tuo sogno da realizzare?

Il mio sogno è quello di fare dell’ arte e dei principi estetici, il modo di vivere nella società.

INTERVIEW WITH SUNANDAR AGUS

 

Know Sunandar , eclectic and amazing artist, chooses as a means of expression and maintains the new minimalism while using very few colors and features a surprising expressive force, you get right to the heart of his message of peace and universal union

Tell us about yourself

I live in a small village around Gede Mountain (a great mountain in the west of Jave) in Cugenang-district of Cianjur. Are about 125 km from Jakarta to the south, in Indonesia.

 What age did your realized that you would become an artist?

I learn Art since the age of ten, when i was in elementary school

My passion and eagerness for Art grows naturally without knowing exactly what is really is. I just follow the voice of my heart. At the age of twenty, i decided my self to be an artist studing more advanced Art intensively from senior artists and from the books of Arts and from many other sources.

At 1978 i went to Amsterdam-Holland and stayed there until 1979, specifically to study modern art.

How to you define your art?

My Art is the reflexion of my life’s journey, as the manifestation of my psicological experiences. It grows concomitant with the awareness upon my responses toward everithing, considered as aesthetic objects, and the value of it for my life.

What values, thoughts, emotions you vant to convery?

What i want to convery in my Art works is my perceptions about Art itself, including the concept of beauty. For me, Art is a psychological need of life. Is should be the bearer of joy, happiness and freedom.

Tell us about your artistic experiences

I’ve been an artist more than forty years, so i have a lot of artistic experiences in my carrier. From being a naturalist, impressionist, cubist, and expressionist artist, now as a propagator of new minimalism since 1997.

Were the value of art more toward emotional and intellectual effect than to optical effect as commonly decorative arts. The need of emotional engineering in this art is predominant factors. Were  the artist needs more sensivity of emotional effect of the form and colours.

Do you have any current projects?

My current project is more to socialize Art as the sistem of life. As we know, the project of Art is to harmonize the whole element or component of life whether it is mental or material thing becomes the symphony of life, which is every single thing placed, valued, proportionately to fill the aesthetic system, whether it is on cavas or space.

Your dream to be realized?

My dream is to make Art and aesthetic principles as the way of life in society.

Permalink link a questo articolo: https://www.artskyintheroom.com/intervista-sunandar-agus-interview-with-sunandar-agus