motori di ricerca

«

»

Mag 14

Stampa Articolo

INTERVISTA A “THE ROCIES”–INTERVIEW WITH “THE ROCIES”

INTERVISTA A “THE ROCIES”

Entriamo insieme nel mondo caldo e nell’atmosfera di”The Rocies”, una band che interpreta la classica black music con influenze cubane. Il gruppo è un quartetto formato da tre musicisti sardi e da una cantante cubana, la solista Anabel Rodrigues Roche, magnifica interprete che proviene da Los Pinos, nella periferia dell’Avana, dove fin da bambina cantava seguendo le orme della sua mamma. E’ in Italia dal 2004 ed è sposata con Stefano Casti, bassista e produttore di Ales. Completano il gruppo il pianista Andrea Sanna e il batterista Nicola Vacca.

S. Ragazzi, come è iniziata l’avventura in musica della vostra band?

A. In maniera molto semplice, siamo tutti musicisti professionisti, che vivono a breve distanza tra loro, nella Marmilla, e abbiamo deciso di fare qualcosa insieme, nonostante la differenza d’età perchè semplicemente ci divertiamo insieme, abbiamo molti gusti e interessi in comune.

S. Quale genere musicale amate e come è nata questa passione?

A. Amiamo la Black Music, che è ciò che suoniamo. Con Andrea e Stefano suonavamo assieme già prima, Timba Cubana, comunque anche questa una forma di Black Music. Andrea e Nicola invece suonano insieme da sempre!

S. Come vi trovate nell’ambiente musicale sardo?

A. In generale molto bene, purtroppo non si può parlare ancora di una “scena” sarda. Ci sono secondo noi alcune realtà molto interessanti, che rappresentano più band, quali Nootempo, Brincamus, Compagnia Cantante, la scena jazz che gravita intorno ai conservatori di Cagliari e Sassari. Trovo molto interessante e compatta anche la scena Metal e Reggae. C’è bisogno di un supporto e di una cooperazione il più vasta possibile per uscire allo scoperto. Quello che spesso manca è un collegamento efficace tra gli eventi delle nostre piazze e quelli più “underground” e da teatro. Un sistema istituzionale più “musician friendly” aiuterebbe molto.

S. Attualmente avete vari impegni, ce ne vuoi parlare?

A.Stiamo seguendo vari progetti oltre a questo, Stefano fa parte della band di Marras, Nicola e Andrea degli SVM. Come Rocies stiamo per pubblicare il nostro primo EP e per registrare il secondo. Prima dell’estate dovremmo avere anche dei videoclip di accompagnamento e iniziare quindi a registrare il secondo EP.

S. Quale messaggio volete trasmettere con la musica della vostra band?

A. Nelle nostre song trattiamo temi molto semplici che spesso hanno risvolti sociali. Siamo molto interessati all’ecologia, ai diritti umani, all’immigrazione…

S.In quale occasione vi sentite davvero realizzati?

A. Quando la gente si muove e balla durante i nostri concerti ci sentiamo davvero felici!

S. Cosa sperate di realizzare e quali sono i vostri obiettivi?

A. Il primo obiettivo è quello di promuovere adeguatamente la nostra musica. Il secondo è semplice: ci piacerebbe fare un tour a Cuba, la mia terra. Trovate tutte le informazioni sui The Rocies nel nostro sito www.therocies.com. Scriveteci!

lavori in corso, seguirà nuovo EP, rimanete sintonizzati!

work in progress, follow new EP, stay tuned!

 

INTERVIEW WITH THE ROCIES

We come together in the heat world and the atmosphere of “The Rocies” , a band that plays the classic black music with Cuban influences. The group is a quartet formed by three Sardinian musicians and a Cuban singer, the soloist Anabel Rodrigues Roche, magnificent performer who hails from Los Pinos, in the outskirts of Havana, where as a child she sang in the footsteps of his mother. E ‘in Italy since 2004 and is married to Stephen Casti, bassist and producer of Ales. Complete the group Andrea Sanna pianist and drummer Nicola Vacca.

S. Boy, the adventure began in the music of your band?

A. In a very simple way, we are all professional musicians, who live a short distance from each other, in the Marmilla, and we decided to do something together, despite the age difference simply because we have fun together, we have a lot in common tastes and interests .

S. What kind of music you love, and how did this passion?

A. We love black music, which is what we play. With Andrea and Stefano played together before, Cuban Timba, however also a form of Black Music. Andrea and Nicola instead playing together for ever!

S. How do you feel into a Sardinian music?

A. Generally very good, unfortunately one can not yet speak of a “Sardinian scene”. There are in our view some very interesting companies, which account for more bands, such Nootempo, Brincamus, Singer Company, the jazz scene that revolves around the conservatories of Cagliari and Sassari. I find it very interesting and compact also Metal and Reggae scene. There is need for support and cooperation as broad as possible to come out. What is often lacking is an effective link between the events of our streets and the most “underground” and theater. An institutional system more “musician friendly” would help a lot.

S. Currently you have various commitments, Would you talk about?

A. We are following various projects in addition to this, Stefano is part of the band of Marras, Nicola and Andrea of ​​SVM. Rocies as we are about to release our first EP and to record the second. Before the summer we should also have the accompanying video, and then start recording the second EP.

S. What is the message you want to convey with the music of your band?

A. In our songs we treat very simple themes that often have social implications. We are very interested in ecology, human rights, immigration …

S.In what occasion you’re feeling really made?

A. When people move and dance during our concerts we feel really happy!

S. What do you hope to accomplish and what are your goals?

A. The first goal is to adequately promote our music. The second is simple: we’d like to do a tour in Cuba, my land. Find all information on The Rocies in our site www.therocies.com. Write us!

Permalink link a questo articolo: https://www.artskyintheroom.com/intervista-a-the-rocies-interview-with-the-rocies

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>